Moda etica: il second hand come protesta contro lo status quo

Second Life rompe gli schemi e rivoluziona l’imaginario della moda con una campagna che trasgredisce ad ogni regola.

Rifiuti, amore e fantasia. È questa la ricetta per le idee straordinarie!

In Europa, dal 1996 ad oggi, la quantità di indumenti acquistati per persona è aumentata del 40% con una significativa riduzione del ciclo di vita dei prodotti tessili. I cittadini europei consumano ogni anno quasi 26 kg di prodotti tessili e ne smaltiscono circa 11 kg. Nel mondo, i rifiuti tessili superano i 92 milioni di tonnellate l’anno. Tuttavia, meno dell’1% dei rifiuti tessili viene riciclato come vestiario, in parte a causa di tecnologie inadeguate. Il materiale di scarto che per molti è un peso da smaltire, per Second Life è risorsa da valorizzare.

Rigenerazione e riuso dei rifiuti tessili

Responsabile di circa il 10% delle emissioni totali di CO2 e del 20% dell’inquinamento industriale delle acque, l’industria della moda è una delle più inquinanti al mondo. Dobbiamo essere consapevoli che non disponiamo più di sufficienti risorse naturali per continuare ad agire in tal modo. Per questo Second Life opera per il recupero di prodotti di scarto, trasformandoli in risorsa.

La nuova campagna pubblicitaria di Second Life

Con la nuova campagna pubblicitaria, Second Life rompe gli schemi classici della moda e rivoluziona il nostro immaginario. L’amore per i rifiuti è un fashion statment con cui non solo si trasgredisce alle regole dell’ordinario, ma si innescano processi di innovazione e sostenibilità che fanno bene all’ambiente.

Con la nuova campagna, Second Life dice al suo pubblico: “la rinascita degli accessori dismessi è una protesta contro lo status quo. È educazione al consumo consapevole.  È un atto di amore verso l’ambiente, verso le generazioni future, verso noi stessi. È un dovere di tutti”. Non c’è altro tempo. È arrivato il momento di spogliarsi delle proprie convinzioni, di mettersi a nudo, di rifiutare l’ordinario!

Put an End to Waste. Give it a Second Life.

Questo sito utilizza i cookie indicati nella privacy policy.
Nel pannello potrai ottenere maggiori informazioni e selezionare le categorie di cookie di cui accetti l’utilizzazione.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy